Call Us (9924241667)

LIBERALISMO È…

Nell’inserto culturale de Il Sole 24 ore, “Domenica” 27 settembre 2015, ho trovato un accenno ad un gioco denominato “#ParoLibere”, a cui hanno partecipato molti follower di Twitter, avente per oggetto la parola “Liberalismo”. Ne ho tratto un elenco di definizioni, descrizioni un po’ simili a quella celebre serie (almeno per chi è della mia generazione) “L’amore é…”.

Partendo dalla frase che venne trovata su un muro di Roma nel 1945: “Merda al liberalismo”, ci si rende conto che chi ha scritto queste parole forse credeva di riferirsi ad un partito politico, senza rendersi conto che il liberalismo è, nella storia del progresso umano, ben altra e più importante cosa. E quindi eccovi una simpatica, ma non per questo meno seria, listarella di cosa è stato, è e potrebbe/dovrebbe essere il Liberalismo.

 

Il LIBERALISMO

 

  • è sinonimo di tutto ciò “che nell’uomo è più altamente e nobilmente umano”;
  • è la metà superiore dell’uomo, è l’uomo dalla cintola in su;
  • è l’uomo dal cuore al cervello, l’uomo dei sentimenti e dei pensieri, contrapposto all’uomo dei bisogni e degli istinti;
  • è l’uomo che vive per sé e a un tempo vive per gli altri, che pensa a sé e assieme pensa agli altri;
  • è l’uomo che compie più del proprio dovere;
  • è la fantasia del dovere e il lirismo del dovere;
  • è chi desidera e determina il bene altrui, senza farselo compensare con la sofferenza propria;
  • è la mente chiara e libera, contro ogni forma di fanatismo e di ottusità mentale;
  • è avere almeno tre idee per volta, ovvero la possibilità di distinguere in qualsiasi momento e condizione il bene dal male;
  • è l’arte senza generi, la politica senza partiti, il pensiero senza sistemi;
  • è la mente tanto libera, il criterio tanto agile e sicuro, per giudicare da sé senza guida né indicazioni dall’altro su quello che va fatto e quello che non va fatto;
  • è saper scoprire la profondità anche nella cosa apparentemente superficiale e la superficialità anche nella cosa apparentemente profonda;
  • è la forma più matura e migliore di ogni organizzazione politica e sociale;
  • è il momento più alto di ogni civiltà.

 

Se si coglie lo spirito del liberalismo e la sua incessante laboriosità, si capirà anche come egli può ispirare la politica e la storia, e come se ne possano trovare tracce dove meno ce le si aspetta. Lo stesso liberalismo ebbe il suo liberalismo. E chissà, un giorno forse vi sarà un liberalismo globale.

 

Matteo Quadranti