Call Us (9924241667)

Citazioni

Alcune citazioni ed aneddoti in cui mi riconosco o che mi hanno colpito…

Matteo Quadranti

Cambiamenti

Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere. (Gandhi)

… abbiamo nuove visioni da sostenere.


 

Desiderata

“Nel silenzio l’Essenziale si esprime.

Passa tranquillamente tra il rumore e la fretta e ricorda quanta pace può esserci nel silenzio.

Fai il possibile per mantenere buoni rapporti con tutte le persone e tutto ciò che esiste nel creato.

Esprimi la tua verità con calma e chiarezza; e ascolta gli altri, anche i noiosi e gli ignoranti, perché anche loro hanno una storia da raccontare.

Evita le persone volgari ed aggressive, esse opprimono il tuo spirito.

Se ti paragoni agli altri corri il rischio di far crescere in te orgoglio e invidia, perché ci saranno sempre, lungo il cammino della vita, persone più in alto e più in basso di te.

Gioisci dei tuoi risultati, così come dei tuoi progetti. Conserva l’interesse per il tuo lavoro per quanto umile sia; perché questo è ciò che realmente possiedi per cambiare le sorti del tempo.

Sii prudente nei tuoi affari, perché il mondo è pieno di tranelli. Ma fa che questo non accechi la tua capacità di distinguere la virtù.

Molte sono le persone che lottano per grandi ideali e dovunque la vita è piena di eroismo.

Sii te stesso. Soprattutto non fingere negli affetti e non essere cinico nei confronti dell’amore, perché, a dispetto di tutte le aridità e le disillusioni, esso è perenne come l’erba.

Accetta benevolmente gli insegnamenti che derivano dagli anni, lasciando con serenità le cose della giovinezza.

Coltiva la forza dello spirito per difenderti contro l’improvvisa sfortuna, ma non tormentarti con l’immaginazione.

Molte paure nascono per far rifiorire il coraggio e la speranza può rivivere anche quando sembra perduta. Pertanto non attaccarti alle sponde, non desiderare, lascia invece venire ciò che viene ed andare ciò che va.

Sopratutto sii in pace con te stesso.

Tu sei un figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle.

Tu hai diritto di essere dove sei. Che ti sia chiaro oppure no, non vi è dubbio che l’universo ti accetta e si sta schiudendo anche per te.

Perciò, sii in pace con Dio, comunque tu lo concepisca e qualunque siano le tue lotte, le tue aspirazioni ed i tuoi sogni infranti.

Conserva la pace nella tua anima pur nella rumorosa confusione della vita.

Fai tesoro del seme che ti è stato donato e fai in modo che esso affondi le sue radici nel suolo dei valori durevoli, affinché tu possa innalzarti verso la vetta del tuo più grande destino, vivendo in questo mondo ancora stupendo e meraviglioso”.

Tratto da un Manoscritto del 1692 trovato a Baltimora nell’antica chiesa di San Paolo. Questa poesia ha una storia che è degna di essere conosciuta. L’autore è Max Ehrmann, poeta e avvocato dell’Indiana, che visse dal 1872 al 1945. Si dice che l’abbia scritta nel suo diario con l’ambizione di lasciare ai futuri lettori qualcosa che fosse di insegnamento.


Quel che è

E’ QUEL CHE E’

E’ assurdo
dice la ragione
E’ quel che è 
dice l’amore

E’ infelicità
dice il calcolo
Non è altro che dolore 
dice la paura
E’ vano 
dice il giudizio
E’ quel che è
dice l’amore

E’ ridicolo
dice l’orgoglio
E’ avventato
dice la prudenza
E’ impossibile
dice l’esperienza
E’ quel che è 
dice l’amore

Erich Fried

Discussioni e ingiurie

Nelle discussioni, le ingiurie sono le ragioni di coloro che hanno torto. (Nicolas de Chamfort)

Giovani

I giovani non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere. (Quintiliano)

Soddisfazioni

È nello sforzo che si trova la soddisfazione e non nella riuscita. Uno sforzo pieno é una vittoria piena. (Gandhi)

Ragione e Passione

La mente mette i limiti, il cuore li spezza. (Jim Morrison)

Stupidità

L’ignoranza è temporanea, la stupidità è per sempre.(Anonimo)

Tolleranza e Discordia

La discordia è il più grande male del genere umano, e la tolleranza è l’unico rimedio. (Voltaire)

Opinioni

Il fatto che un’opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda. (Bertrand Russell)

Cuore e Cervello

 “Il mio cuore e il mio cervello non vanno tanto d’accordo. Non si danno nemmeno del tu”.(Woody Allen, in Crimini e delitti)

Pregiudizi

Con la costante educazione ai pregiudizi la stupidità si può imparare. (Alexander Mitscherlich)

Amici e Nemici

Impara di più il saggio dai nemici che lo stolto dagli amici. (Jacques Deval)

Libertà e esistenza

Ogni società che pretende di assicurare agli uomini la libertà, deve cominciare col garantire loro la propria esistenza. (Léon Blum)

… ricordiamocene anche per le aspettative dei nostri giovani.

Progettualità

Non esistono condizioni ideali in cui scrivere, studiare, lavorare o riflettere, ma è solo la volontà, la passione e la testardaggine a spingere un uomo a perseguire il proprio progetto. (Konrad Lorenz)

Presunzioni

Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi. (Bertrand Russell)

Risorse ambientali

La terra ha risorse sufficienti per i bisogni di tutti, ma non per l’avidità di tutti. (Mohandas Karamchand Gandhi)

Delle Leggi

La corruzione di una repubblica nasce dal proliferare delle leggi.(Tacito)

..se lo dice un avvocato…

Meditare e agire

Pensa da uomo d’azione e agisci da uomo di pensiero. (Henri Louis Bergson)

Dedicata a mia figlia

Vuoi sapere quanto è grande il mio amore? Conta le onde. (Anonimo)

Amici e Nemici

Non dare mai spiegazioni – i tuoi amici non ne hanno bisogno e i tuoi nemici non ci crederanno comunque. (Elbert Hubbard)

Dei limiti

La grandezza dell’animo non è tanto andare in alto, e andare avanti, quanto saper tenersi al proprio posto e limitarsi.(Michel Eyquem de Montaigne)

Delle donne

Ci sono certi sguardi di donna che l’uomo amante non scambierebbe con l’intero possesso del corpo di lei.(Gabriele d Annunzio)

Sicurezze e dubbi

La cosa seccante in questo mondo è che gli imbecilli sono sicuri di se, mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi.(Bertrand Russell)

Ingratitudine

L’ingratitudine è sempre una forma di debolezza. Non ho mai visto che uomini eccellenti fossero ingrati.(Johann Wolfgang Goethe)

Quando fare un passo indietro…

In guerra e in amore sono le ritirate che scatenano le avanzate. (Antonio Fogazzaro)

Per chi se le beve tutte

Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece starnazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina. (Henry Ford)

Verità

La verità è come il diamante: è una, ma ha molte facce. (Gandhi)

Fede

La fede che non dubita non è fede. (Miguel de Unamuno)

Verità e bugia

Nel paese della bugia, la verità é una malattia. (Gianni Rodari)

Speranza

La speranza é un rischio da correre (G. Bernanos)

Felicità

La nostalgia non è forse il dato assurdo della felicità?La sua incapacità di essere contemporanea – esiliata com’è nel passato e nell’avvenire – che produce, persino per chi la felicità l’ha assaporata almeno una volta nella vita, la preventiva delusione per qualcosa che si va sbriciolando? La gioia non è mai in diretta, è sempre semmai in differita.

Sulle cose impossibili

” Essi non sapevano che era impossibile, quindi l’hanno fatto” (Mark Twain)

…volere é potere…altrimenti detto

Il futuro

L’avenir, tu l’a pas à le prevoir, tu as à le permettre. (Antoine de Saint-Exupéry)

Prendere decisioni

È difficile prendere decisioni, ma é necessario farlo. È difficile sapere quale ma ancora più difficile é cercare di saperlo.
(Boris Savinkov)

Sogni ed illusioni

“Avevo fatto ritorno al mio Eden, ma, dove un tempo cresceva un rigoglioso giardino, avevo trovato l’assisa dei giudici che legittimano il mondo, e sulla parete dietro ai loro scranni, al posto della Bellezza, spiccava la sghemba bilancia della loro legge, che condanna in primo luogo ogni sogno e ogni illusione” (La tempesta, Paolo Maurensig)

Pensieri e idee

I pensieri si coagulano nel cuore se non vengono espressi. Un’idea é come un uccello raro che non possiamo vedere. Ciò che vediamo é il ramo tremolante dal quale ha appena spiccato il volo.
(Lawrence George Durrel)

Moralità

Adorno diceva che la forma più alta di moralità è non sentirsi mai a casa, nemmeno a casa propria. Non bisogna sentirsi mai troppo a proprio agio. Bisogna sempre essere un po’ fuori posto.

Imprevedibilità

Il rimedio all’imprevedibilità della sorte, alla caotica incertezza del futuro è la facoltà di fare e mantenere promesse. (Hannah Arendt).

Apparizioni femminili

Chi è costei che sorge come l’aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati?

Vita d’avvocato

Arrivai in studio e fui risucchiato dalle cose da fare come in in film di fantascienza. Una creatura gelatinosa e viscida mi aspirò al suo interno e mi tenne prigioniero fino a tarda sera, quando finalmente le venni a noia e mi lasciò andare, nelle condizioni fisiche e morali di un semidigerito (avv. Guido Guerrieri personaggio de ” Le perfezioni provvisorie” di Gianrico Carofiglio”, 2010)

Invincibile

Invictus: sono padrone del mio destino, capitano della mia anima

(dal film di Clint Eastwood Con Morgan Freeman)

dalla vita di Neson Mandela

Intelligenti e …

Gli uomini si dividono nelle categoria degli intelligenti o dei cretini, e dei pigri o degli intraprendenti. Ci sono cretini pigri, normalmente innocui, e ci sono intelligenti ambiziosi, cui possono essere assegnati compiti importanti, anche se le più grandi imprese, in tutti i campi, vengono quasi sempre realizzate dagli intelligenti pigri. La categoria più pericolosa, da cui ci si possono aspettare i più gravi disastri e da cui bisogna guardarsi con la massima circospezione, è quella dei cretini intraprendenti.

Sulle idee

Le idee non sono fatte per essere pensate, ma per essere vissute. (André Malraux)

…talvolta quando si cerca di darvi seguito, purtroppo, insorgono pregiudizi…

Bontà nell’uomo

Il primo a scoprire che in ogni uomo c’è del buono fu un cannibale. (Ivan Della Mea)

…de gustibus…

Pregiudizi

É più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)

…se lo dice lui…relatività a parte…

Osare

Chi non osa nulla, non speri in nulla. (Friedrich von Schiller)

… allora osiamo.

Ruolo dello Stato

È necessario porre l’interesse dello Stato al di sopra di tutti gli altri, perché lo Stato sia governato bene, e non cercare continui pretesti per andare contro l’equità né permettersi di tentare sopraffazioni contro il bene comune. Perché lo Stato ben governato é il più grande presidio, e quando vi è questo vi è tutto, e se questo è salvo tutto è salvo, e se questo perisce tutto perisce.
(Democrito di Abdera, V sec. a.C.)

… attuale ancora oggi.

Speranza

La speranza è come una strada di campagna. Non c`è mai strada ma quando molta gente cammina, una strada comincia ad esistere.
(Lin Yutang)

Capacità d’ascolto

Il faut de l’esprit pour bien parler, de l’intelligence suffit pour bien écouter (André Gide)

Dubbi

Il dubbio è un omaggio alla speranza (Isidore Ducasse De Lautréamont)

Essenza dell’uomo

Il desiderio è l’essenza dell’uomo (Benedetto Spinoza)

Gioventù

È la febbre della gioventù che mantiene il resto del mondo alla temperatura normale. Quando la gioventù si raffredda, il resto del mondo batte i denti. (Geroges Bernanos)

Difficoltà

Non si scende a patti con le difficoltà; o si è vinti da quest’ultime o le si vince. (Jacques Rivière)

Non c’è scampo!

Amici e Nemici

Alla fine ricorderemo, non le parole dei nostri nemici, ma i silenzi dei nostri amici. (Martin Luther King)

si commenta da sè.

Capirci

In mancanza di poterci veder chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità. (Sigmund Freud)

Unità

La conoscenza conduce all’unità come l’ignoranza alla divisione. (Râmakrishna)

Memento per le diverse sensibilità del partito.

Agglomerati urbani

Non si può conoscere con l’esperienza una grande città: la sua vita è troppo complessa perché un qualsiasi individuo possa parteciparvi.
(Aldous Huxley)

Modestia

L’attore hollywoodiano Gregory Peck ad un giornalista che gli chiese di parlare di fede, di religione e di Dio, con la sua modestia e voce pacata, rispose: “Sono soltanto un attore fortunato. Cosa mai potrebbe aggiungere un mio tascabile punto di vista alla reputazione di Dio?”

In un mondo gridato e di tuttologi quale quello attuale, mi chiedo se un Gregory Peck ci si ritroverebbe a suo agio.

Le battaglie

“Le battaglie si fanno in quanto degne. Non per la garanzia di vincere la guerra” (Indro Montanelli)

Per chi fosse ancora idealista …

Integrazione, tolleranza, ma non solo

Cerchiamo di arricchire noi stessi con le nostre reciproche differenze. (Paul Valéry)

Il valore di un uomo

Il valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a quanto dà e non in base a quanto è in grado di ricevere.
(Albert Einstein)

J.F.Kennedy disse ai cittadini americani nel suo discorso d’insediamento: “Non chiedete cosa lo Stato può fare per voi, ma cosa voi potete fare per il Paese”. Le due massime si completano: un uomo di scienza e un politico s’incontrano sull’idea del valore dell’uomo-cittadino.

Infanzia

I bambini, in un modo o nell’altro, posseggono i sogni e la libertà. (Fëdor Dostoevskij)

Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.
(Antoine De Saint-Exupéry)

Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.
(Pablo Neruda)

Ogni bambino che nasce è in qualche misura un genio, così come un genio resta in qualche modo un bambino.
(Arthur Schopenhauer)

Dove sono i bambini c’è un’età dell’oro. (Novalis)

L’infanzia mostra l’uomo, come il mattino il giorno. (John Milton)

Un figlio deve abitare la nostra casa come un estraneo avventuroso e felice.
(Pietro Citati)

Apprendere che nella battaglia della vista si può facilmente vincere l’odio con l’amore, la menzogna con la verità, la violenza con l’abnegazione dovrebbe essere un elemento fondamentale nell’educazione di un bambino.
(Gandhi)

Nella nostra infanzia c’è sempre un momento in cui una porta si apre e lascia entrare l’avvenire.
(Graham Greene)

Dedicate a mia figlia Claire

Memoria e colori

La memoria, con la sua approssimazione e infedeltà, con la sua tendenza a modificare i toni e i contrasti originali, somiglia al verde: colore instabile e mutevole che, nato brillante e intensissimo, col tempo si trasforma e lascia il predominio al giallo, di cui è composto, o volge al nero, per eccesso di ossidazione. Non dura insomma, si altera, tradisce la propria debolezza…comportandosi tuttavia come il più umano dei colori, il più suscettibile all’azione del tempo…Equamente distante dal blu e dal rosso, dal colore del cielo e da quello dell’inferno, il verde è una tinta acquatica e mediana, emblema della gioventù, della speranza e dei conti che non tornano. Altrettanto tiepida e instabile è la memoria: tutto ciò che essa recupera del passato è corroso o sublimato, troppo nero o troppo giallo. Anche la memoria subisce l’azione del tempo: esso ne altera i contenuti, ne fa sbiadire la sostanza, ne muta la linearità.
(Eduardo Rebulla, Carte celesti, Sellerio)

Pittorica descrizione!

Credere e Persuadere

L’importante non è credere ma far credere.
(Eduardo Rebulla, Carte celesti, Sellerio)

Molto in voga in certi ambiti attuali.

Il male

Il male è operante attraverso forme e illusioni diverse. Si trova a proprio agio nei corrotti meandri dell’esistenza ma non disdegna, se necessario, le vesti smaglianti, le apparenze sublimi, le latitudini dell’intelligenza.
(Eduardo Rebulla, Carte celesti, Sellerio)

I fatti e le donne

Davvero i fatti hanno una leggerezza speciale, somigliano a certe donne cui basta poco per apparire diverse.
(Eduardo Rebulla, Carte Celesti, Sellerio)

È una grande verità.

Felicità

“Il denaro non dà la felicità. Figuriamoci la miseria.” (Woody Allen)
“La felicità è come la salute: se non te ne accorgi vuol dire che c`è.” (Ivan Turgenev)
“Il ricordo della felicità non é più felicità; il ricordo del dolore è ancora dolore.”(Lord Byron)
“La felicità è una salute nuova e una memoria cattiva.” (Ingrid Bergman)
“La felcità è una ricompensa che giunge a chi non l’ha cercata.” (Anton Checov)
” Il mondo non ritiene utile nulla che non sia faticoso: la felicità gli è sospetta.” (Michel de Montaigne)
“Nelle cose che dopo lungo desiderio si ottengono, non trovano quasi mai gli uomini né la giocondità né la felicità che prima si erano immaginati” (Francesco Guicciardini)

Il Diavolo

Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare l’uomo.

Mah! Sarà vero?

Essere un uomo

“Se riuscirai a tener salda la testa quando tutti la perdono e te ne fanno una colpa;
Se riuscirai a credere in te quando tutti ne dubitano, ma anche a tener conto del loro dubbio;
Se saprai aspettare e non stancarti di aspettare e calunniato non rispondere con la calunnia senza cercare di sembrare troppo buono né di parlare troppo saggio;
Se riuscirai a sognare senza fare del sogno il tuo padrone e a pensare senza fare del pensiero il tuo scopo;
Se riuscirai ad affrontare Trionfo e Rovina e a trattare allo stesso modo questi due impostori;
Se riuscirai a sopportare che le tue verità siano distorte dai furfanti per abbindolare gli sciocchi e vedendo infrante le cose cui dedicasti la vita metterti a ricostruirle coi tuoi logori arnesi;
Se riuscirai a fare un mucchio di tutte le tue vincite e a rischiarle in un solo colpo a testa e croce e perdere e ricominciare daccapo senza fare parola della tua perdita;
Se riuscirai a serrare cuore, tendini e nervi quando sono sfiniti e a tener duro quando in te altro non resta che la forza di dire “Tieni duro!”;
Se riuscirai a dire il vero anche quando parli alla folla e a camminare coi Re rimanendo te stesso;
Se il nemico non potrà ferirti ma nemmeno l’amico più caro;
Se tutti per te conteranno ma nessuno troppo;
Se riuscirai a riempire il minuto che passa dando il suo valore ad ogni secondo;
Tuo sarà il mondo e tutto ciò che contiene e – quel che più conta – tu sarai un uomo, figlio mio!”

(Joseph Rudyard Kipling, If)

Ho ritrovato questo testo in una delle famose “Stanze” di Indro Montanelli pubblicate dal Corriere della Sera laddove lo storico e giornalista scomparso lo indica come uno dei brani a lui più cari. Apprezzo Kipling e Montanelli: il primo per il brano un po’ lirico ma denso di valori e concetti a cui già mi ispiro nella mia attività di tutti i giorni e a cui intendo ispirarmi sia come candidato che come politico a livello cantonale, il secondo per la sua rettitudine e schiettezza. Insomma anche un pragmatico può amare l’utopia la quale spesso non è che una verità prematura.

Libertà e Dignità

Il cuore dell’uomo non deve essere appesantito da atti che non sono conformi al diritto, all’etica, ai doveri, al rispetto della dignità umana. (Joseph Ki-Zerbo)

Solo gli uomini liberi possono negoziare. (Nelson Mandela)

Figli

Ci vuole tutto un villaggio per allevare un figlio. (Tradizione orale africana)

Se guardi tuo figlio, vedrai le sue domande prima di udirle. (tradizione orale serere, Africa)

Sviluppo e Cultura

La cultura è una leva importante da utilizzare per rimettere in sesto e rilanciare l’economia, dandole un senso. (Aminata Traoré)

Sviluppo

L’uomo dev’essere la finalità di ogni sviluppo. (Ebénézer Njoh Mouelle)

La relazione con l’altro è la base di ogni sviluppo (Proverbio africano)

Contrapposizioni

Il Cammino dell’uomo può compiersi solo grazie alla “contraddizione” dei suoi piedi, tutti i contrari sono complementari. E’ la grande legge del dualismo. (tradizione orale Peul, Africa)

Nella foresta, quando i rami litigano, le radici si abbracciano. (Proverbio africano)

Se la parola è l’arma più pericolosa

Fra tutte le poderose armi di distruzione che l’uomo é stato capace d’inventare, la più terribile – e la più vile – è la parola. I pugnali e le armi da fuoco lasciano tracce di sangue. Le bombe squassano edifici e strade. I veleni finiscono per essere rilevati. Dice il maestro: la parola può distruggere senza lasciare tracce. I bambini sono condizionati per anni dai genitori, gli uomini criticati senza pietà, le mogli umiliate dai commenti dei loro mariti. I fedeli sono allontanati dalla religione da coloro che si ritengono capaci di interpretare la voce di Dio. Cerca di vedere se stai utilizzando quest’arma. Cerca di vedere se la si sta utilizzando contro di te. E non permettere nessuna di queste due cose.

(Paulo Coelho, Undici righe, Corriere della Sera 31.8.2003)

Quanto costa la bellezza

Un signore è a un mercato a vendere vasi. Una donna si avvicina e guarda la mercanzia. Alcuni pezzi sono senza disegno, altri sono decorati con molta precisione. La donna domanda il prezzo dei vasi. Con sua grande sorpresa, scopre che tutti i vasi hanno lo stesso prezzo. “Come può un vaso decorato costare lo stesso di un vaso semplice? – domanda -. Perché riscuotere la stessa cifra per un lavoro che ha richiesto più tempo per essere eseguito?”. “Sono un artista – risponde il venditore -. Posso riscuotere per il vaso che ho fatto, ma non posso riscuotere per la bellezza. La bellezza è gratis”.

(Paulo Coelho, Undici righe, Corriere della Sera 24.8.2003)

Quel vizio chiamato abitudine

“Come posso sapere qual è il modo migliore di agire nella vita?” domandò il discepolo al maestro. Il maestro gli chiese di costruire un tavolo. Quando il tavolo era quasi pronto – mancava solo che piantasse i chiodi di sopra – il maestro si avvicinò. Il discepolo piantava i chiodi con tre colpi precisi. Un chiodo, tuttavia, era più difficile e il discepolo ebbe bisogno di dare un colpo in più. Il quarto colpo conficccò il chiodo troppo profondamente e il legno si rovinò. “La tua mano si era abituata a tre martellate – disse il maestro -. Quando qualsiasi azione finisce per essere guidata dall’abitudine, perde significato e alla fine può causare danni. Ogni azione è un’azione e esiste solo un segreto: non lasciare mai che l’abitudine diriga i tuoi movimenti”

(Paulo Coelho, Undici righe, Corriere della Sera 17.8.2003)

Integrità

“Quale cosmico scherzo, o caos anarchico
ha scomposto l’uomo integro in parti
e le ha gettate entro le porte della vita?”

(H. Melville, Versi)

“La regola consisteva in questo solo articolo – FA QUELLO CHE VUOI”

perché persone libere, ben nate, ben istruite, che frequentano oneste compagnie, sentono per natura un istinto o inclinazione che sempre le spinge ad atti virtuosi e le tiene lontane dal vizio “
(François Rabelais, ” Gargantua ” e ” Pantagruel “)

…una bella citazione liberale trovo!

Utopia & avvenire

“L’utopia è la verità di domani” (Victor Hugo)

“Le utopie non sono che delle verità premature” (Lamartine)

“Anziché lamentarsi, occorre ringraziare il creatore della natura per averci dato questa tendenza istintiva che ci spinge incessantemente verso l’avvenire. Il tesoro più prezioso dell’uomo è la speranza che mitiga i nostri dolori, e che quando non abbiamo piaceri presenti ci descrive piaceri futuri. Se gli uomini fossero tanto miseri da occuparsi soltanto del presente, non si seminerebbe, né si costruirebbe, né si allestirebbe, né si provvederebbe a nulla”
(Voltaire)

…un paese che vuole avere un futuro deve dare ascolto anche alle utopie di taluni, soprattutto se queste provengono dalle o sono destinate alle generazioni a venire.

Sulla crisi

“Crisi è quel momento in cui il vecchio muore ed il nuovo stenta a nascere”
(Antonio Gramsci)

“I cittadini si trovano nel cuore della crisi quando il passato non rischiarando più l’avvenire, lo spirito marcia nelle tenebre”
(Alexis de Tocqueville)

…chi si ferma è perduto

Sulla curiosità

“Non so che immagine abbia di me il mondo, ma io mi vedo come un bambino che gioca sulla riva del mare, e di tanto in tanto si diverte a scoprire un ciottolo più levigato o una conchiglia più bella del consueto, mentre davanti mi si stende, inesplorato, l’immenso oceano della verità”
(Isaac Newton )

…la curiosità è voglia di conoscere e capire come vanno le cose, anche in politica.

Sulla semplicità

“Il rasoio di Occam”:

nel 14° secolo, un frate inglese, Guglielmo da Occam, tentò di modificare un malvezzo allora molto in auge (che purtroppo lo ritorna talvolta ancor oggi) nel settore scientifico. Era infatti mostrare concetti semplici. Purtroppo le idee chiare sono assolutamente indispensabili alla ricerca della verità. Occam stabilì quindi una regola, poi chiamata ” il rasoio di Occam “, secondo la quale ” quando si vuole dimostrare qualcosa, ci si deve attenere agli argomenti strettamente necessari ” senza tanti fronzoli, i quali dovevano essere tagliati con il rasoio poiché superflui.

(Eirik Newth, ” Breve storia della scienza “)

Spunti dal Maggio ’68

“Dans les chemins que nul n’a foulé, risque tes pas, dans les pensées que nul n’a pensé, risque ta tête”

(tratto dai muri del Teatro Odeon di Parigi, 1968)

W. Shakespeare, Massime per i governanti

“Chi sta in alto è soggetto a molti fulmini, e quando infine cade si sfracella”

“La vanità si rende colpevole di odiosi delitti, quando per desiderio di fama, per gli occhi del mondo, essa fa tacere le ragioni del cuore”

“Sii fedele a te stesso da che deve seguire, come la notte al giorno, che tu non potrai essere falso con nessuno”

“È meglio essere disprezzati piuttosto che essere disprezzati ed adulati ad un tempo”
…promemoria utili ad ogni politico

Un po’ di filosofia

“Cogito, ergo sum” (Cartesio)

Sulla discordia

“Dopo che la bussola ha rivolto verso l’uomo il suo ago affilato, non più attratto dal cuore amoroso del mondo, il dito segna tra gli arcipelaghi maree di discordia”

(Gilberto Isella, Discordo, Dadò Editore)

Sul rispetto dell’opinione altrui e sulla soggettività della verità

“Se di due persone che osservano da lontano una figura, uno dice che è un uomo, l’altro che è un cavallo, prima di congetturare che entrambi non sappiano distinguere un uomo da un cavallo, è lecito pensare che abbiano visto un centauro (semmai si potrebbe sostenere che siccome il centauro non esiste, si sono sbagliati tutti e due)”

(Norberto Bobbio, Il futuro della democrazia)